Smartphone e Nintendo, non così!

Standard

il_570xn-315215316-e1390226561467Nintendo-3DS-handheld-console-plus-+-Samsung-Galaxy-S4-equals-what-equationQuale migliore articolo sul nuovo blog di uno ispirato proprio da una discussione con il signor ? La notizia che ci ha incuriosito è quella riguardante Nintendo, che viste le vendite della sua ultima console Wii U e le previsioni per il nuovo anno, sta considerando un cambio di strategia che porterebbe da un avvicinamento al mondo degli smartphone.

Per chi conosce nintendo la notizia non è per nulla banale. Tutt’altro. Quindi anche se il tutto per ora si limita ad un’intervista e non c’è nulla di concreto vorrei comunque dire un paio di cose.

Prima di tutto, parlando in generale del mercato dei giochi per smartphone, mi viene da pensare  che sicuramente è un mondo “strano”. Un’universo sviluppatosi da pochi anni con pochi giochi di buonissima qualità e tonnellate di programmi masticati e sputati sullo store sotto la categoria “games”, giochi che non dovrebbero nemmeno chiamarsi così…. ma dannatamente divertenti e che per qualche settimana diventano una droga. Un mercato con prezzo bassissimi tenuto in piedi quasi esclusivamente dalla pubblicità nelle apps e da quel meccanismo cancerogeno degli “acquisti in app” (sapete no? acquista 10 000 monete che impiegheresti giorni ad ottenere alla modica cifra di 20 euro!), giochi che grazie alla condivisione social diventano di dominio nazionale per un mesetto e poi finiscono nel dimenticatoio. 

In questo scenario dovrebbe quindi inserirsi Nintendo? in qualcosa che rappresenta l’esatto opposto di quello che crea e vende da decenni? non ci sto!…. e no non è solo una questione affettiva verso N. cioè in parte lo è, ma è anche una questione Oggettiva!

Ci tengo infatti far notare (anche se può sembrare banale) come Tutti i giochi per smartphone siamo pensati e realizzati per un Touch Screen!

Mentre i giochi nintendo sono stati creati per beh Questi: Senza titolocontrollers-1

un po’ diversi dal far scorrere un dito sul vetro che risulta un filo più scomodo.     Mupen64Plus-Android-Video-Game-Console-Emulators

E qui il discorso si allarga perchè so bene che sono già presenti molti remake di vecchie glorie o addirittura emulatori di  console che permettono di giocare a qualsiasi rom zippata, ma il punto è uno solo. Un touch screen non portà mai sostituire un controller fisico. Personalmente ho scaricato per ragioni affettive Re-Volt dal play store (scaricatelo!) e con il touch non sono andato oltre la prima coppa. Poi ho trovato il modo di collegare il pad della ps3 al telefono e ho finito il gioco…

La questione dei controlli diventa ancora più preponderante pensando a nintendo, visto che Mario (gioco da cui ovviamente si partirebbe se si volesse andare su mobile) è un Platform! ossia un gioco dove la precisione è fondamentale. e considerando che fino ad ora non ho mai visto porting di vecchi giochi con controlli touch, non dico buoni,, ma anche solo passabili, penso che questo passaggio proprio non s’ha da fare. Pena: rischio di flop ancora prima di cominciare.

Cosa fare quindi? beh in realtà un’idea malsana ce l’avrei.

QUESTO: è un controller generico per iphone che da poco è in vendita a 100$ da poter usare con qualsiasi gioco. Praticamente trasforma lo smartphone in una console portatile vera e propria, risolvendo così il punto cruciale dei controlli.

moga-mfi-game-controller

E se Nintendo producesse i SUOI controller per smartphone NECESSARI per giocare con i giochi Nintendo che solo a quel punto adatterebbe per IOS e Android? Ovviamente compatibile con ANCHE tutti gli altri giochi dello store! 100$ come il controller di cui sopra ma con la possibilità di giocare anche ai suoi classici. Obbligherebbe a comprarlo per giocare ai suoi classici ma si avrebbe comunque a disposizione un dispositivo universale.

Why not Nintendo?