★ Schermi QHD e 4K? davvero, fermatevi.

Standard

Resolution-Happy-Faces

Sono consapevole che la corsa all’ultimo ritrovato tecnologico sia in pieno svolgimento, so benissimo che offrire ai clienti l’ultimo ritrovato della tecnologia migliora l’immagine dell’azienda rendendola “la più avanti di tutte”, so che soprattutto negli ultimi anni l’effetto WOW ha più importanza del prodotto stesso, ma quando la voglia di offrire a tutti i costi l’ultima tecnologia rischia di peggiorare il prodotto, direi che abbiamo raggiunto un limite.

In realtà lo si vociferava da qualche mese perchè: hey hanno introdotto da poco il FullHd, sta a vedere che ci provano anche questa volta… ma solo da poco è arrivata la conferma che il Samsung Galaxy S5 avrà uno schermo in QHD. Una tecnologia che per ora abbiamo visto solamente in quel televisore 60” esposto in un qualsiasi mediworld al centro della zona TV alla modica cifra di 4000 Euro.

(spiegone sulla “risoluzione”)

Digital_cinema_formats

Ma cosa significa QHD? Beh è semplicemente un modo di “chiamare” una certa risoluzione, ossia un certo numero di pixel. Come FullHD significa 1080×1920 (rispettivamente il numero che troviamo sul lato corto e sul lato lungo dello schermo cui è applicata tale risoluzione), QHD rappresenta 2.560 x 1.440 pixel mentre 4K è la cifra enorme di 3840×2160 pixel!

(4k=4000, sta ad indicare i quasi quattromila pixel del lato lungo; QHD non è riportato nell’immagine, ma sta per “quad HD” quattro volte HD)

Ma non è finita qui, perchè differente dalla RISOLUZIONE è la DEFINIZIONE.

PPI

A queste considerazioni sul numero dei pixel, bisogna aggiungere il discorso legato alle DIMENSIONI del DISPLAY sul quale vengono visualizzate queste risoluzioni. Un display FullHD può infatti avere diverse dimensioni: una TV o un Galaxy s4 e ciò che cambia è la percezione ai nostri occhi dell’immagine. Infatti nel primo caso il numero di pixel (1920×1080 fisso) è “spalmato” su uno schermo da 40” mentre nel secondo caso da 5”.

Questo comporta l’introduzione dell’unità di misura dei PixelPerInches=PPI=PixelPerPollice che misura quanti pixel sono contenuti in un Pollice di schermo. Più i PPI sono elevati più l’immagine ci appare Nitida e Definita. GUARDANDO ALLA STESSA DISTANZA la stessa immagine in fullHd sia su una tv sia su un Galaxy S4 l’immagine è estremamente più nitida su un S4 e precisamente i PPI sono 55 per la TV e 440 per S4.

images

Quindi per la “bellezza dell’immagine” su smartphone il parametro da considerare prima di ogni altra cosa sono i PPI. Considerate ora che il limite dell’occhio umano per vedere i pixel di cui è composta un’immagine è 300 PPI. Oltre l’immagine continua a migliorare ma è una differenza che si percepisce solo nel complesso e non si può definire chiaramente.

Il punto a cui volevo arrivare dopo tutto la lunghissima spiegazione è che GIà l’introduzione del FullHD è stata forzata in quanto già ben oltre il limite dell’occhio umano e con un QHD si arriverebbe ad uno spropositato 587PPI!!! (su un ipotetico galaxy s5 da 5”) completamente insensato al fine del miglioramento dell’immagine che ci sarà, ma sarà limitato e ad un prezzo troppo alto.

Mi sto riferendo alle capacità del processore, visto che il chip del telefono dovrà in qualche modo essere in grado di gestire questo numero spropositato di pixel, ci sarà bisogno di una nuova gamma di processori ottimizzati, ci sarà il rischio di surriscaldamento del telefono ma soprattutto c’è il rischio di un calo delle prestazioni generali. Dal lato della batteria ci sarà sicuramente bisogno di batterie più grandi, si parla almeno di 3000 mAh per riuscire a mantenere il giorno scarso di carica a cui siamo abituati, salvo sorprese peggiori… insomma davvero una scelta insensata che porterà più svantaggi che vantaggi a mio modo di vedere!

E qualche rumors parla già di 4k all’orizzonte per il futuro… seriamente BASTA! Non è questa l’innovazione che serve agli smartphone.