Non è più la stessa Apple

Standard

Leadership-Change-at-Apple1

Iniziò tutto con un iPod touch 4, il mio primo “dispositivo mobile” da lì iniziai ad appassionarmi al mondo della tecnologia “smart”.

Ma l’amore con l’iPod touch non durò molto, un annetto circa, dopodichè iniziai ad annoiarmi visto che tutto quello che facevo era solo divorare giochi, cambiare sfondo e disposizione delle icone.

Intento mi avvicinavo a Youtube e scoprivo i canali di recensori di smartphone. Non andavo oltre la conoscenza di Apple e Samsung.

Iniziai a seguire Telefonino.net e le recensioni di Andrea Galeazzi. Lì ci fu la rivelazione. 415042_ipod-touch-4g-1-e1283371232872_jpg6817a6f6efc26438271a3382b36b791aSentii parlare di “widget” “launcher” “cambiare icone” “personalizzazione” “differenti modelli” “telefoni più o meno potenti” “top di gamma e base gamma” (sì questo modo di dire l’ho imparato lì, adesso sapete chi incolpare). é stato ammmore.

Io cercavo la personalizzazione ed Android era personalizzazione, Apple no. Cercavo più possibilità per la home Android le offriva, Apple no. Cercavo un sistema meno limitato nella condivisione dei file e più intuitivo nel trasferimento Android lo permetteva, Apple no.

Apple-FanboyErano i tempi dei fanboysmi erano i tempi in cui era semplice prendere in giro Apple: troppo limitata, adatta solo per vecchi e bambini, troppo costosa, sempre uguale… e così via.

Ma quei tempi sono cambiati. Apple è cambiata. Questi video, che hanno contribuito molto nel mio iniziale (e valido a quel tempo) giudizio su Apple, non sono più veritieri, molte di quelle cose ora anche un iPhone può farle. Il sistema operativo è cambiato, l’hardware è cambiato.

Con le ultime due versioni in particolare (iOS 7 e iOS 8 ancora in beta) molte delle mancanze di Apple sono state sanate:

  • schermo nettamente più grande con i due prossimi iPhone,
  • il menù di comandi rapidi scorrendo dal basso verso l’alto,
  • un servizio di backup completo e profondo per ogni dato di applicazioni,
  • un centro notifiche migliorato e con i widget prossimi all’arrivo con iOS 8,
  • tastiere intercambiabili, sempre con iOS 8
  • siri attivabile con il comando vocale “Ehi Siri”
  • integrazione con i Mac sempre più grande con i due prossimi sitemi operativi,
  • applicazioni “open” con scambio di dati e documenti tra due app….

Queste sono solo alcuni dei passi avanti fatti nell’ultimo periodo. Non me ne frega nulla che molti di questi fossero già presenti su Android, non è una gara a chi inserisce più features per insultare l’altro perchè sa solo copiare. Quello che mi importa è che Apple le abbia effettivamente introdotte e in alcuni casi migliorate.

svvwwwwQuello che voglio far capire è che sempre di più mi sembra che Apple non sia più la società che decideva lei stessa per i suoi clienti cosa era meglio e loro accettavano quello che gli proponeva prendendolo come il top in circolazione.  Mi sembra piuttosto che stia facendo mosse, cambiamenti e scelte RICHIESTE dagli utenti. senza curarsi di attingere dalla concorrenza per offrire features che gli utenti Apple ancora non avevano.

Per questo non è più la stessa Apple. Non perchè è diventata una copiona, ma proprio per il fatto di non curarsi del fatto che le differenze con Android si stanno sempre più assottigliando pur di accontentare la clientela.

Tutto questo è un bene? certo. ovvio. assolutamente sì.

E chissà, se a questa serie di migliorie software con i prossimi iPhone continueranno su questa strada soddisfacendo anche dal lato hardware le richieste degli utenti… tra qualche mese potrei trovarmi a consigliare iPhone 6 a qualcuno con particolari esigenze!

Non dico che Apple non abbia più difetti, assolutamente. Ovvio che dal mio punto di vista le mancanze storiche rimangono ancora, e ci sarà spazio per discuterne in futuro. Ma la morte di Jobs ha lasciato il segno e man mano che passa il tempo è sempre più evidente.

E per come la vedo io, preferisco questa Apple e questo modo di fare rispetto a quella di Jobs…

…ovvio, è più simile ad Android!