Android 5.0 Lollipop – Recensione

Standard

lolli-820x420

Dopo più di una settimana di utilizzo, ecco le mie impressioni sulla nuova versione del sistema operativo di Google: Android 5.0 Lollipop!

Le novità introdotte dalla nuova versione sono molte, io ho selezionato le più importanti ed evidenti, per un uso “normale” del telefono, dividendole tra le migliori e quelle che invece mi hanno più deluso.

Inizio dicendo subito che l’aggiornamento a questo nuovo 5.0 mi è piaciuto, anche parecchio, nonostante qualche problema ci sia stato.

L’aggiornamento è stato davvero corposo, tante novità, tanti cambiamenti, tante rifiniture di funzioni già presenti e tanti miglioramenti. é un aggiornamento più importante di Android 4.4 KitKat, avvenuto lo scorso anno, insomma è un po’ quello che è stato iOS 7 per gli utenti Apple. Seppur con una grande pecca e qualche screzio, mi sento di promuovere Android 5.0;  vi basti pensare che volevo cambiare il mio Nexus 4 con un altro telefono qualche mese fa, per paura che aggiornandolo le cose sarebbero peggiorate… mentre ora penso che lo terrò ancora per un annetto!

La mia posizione su Lollipop, ormai, l’avete capita. Qui parte l’articolo più lungo che abbia mai scritto, e sapendo che nessuno arriverà mai in fondo, partiamo con le migliori novità di Android 5.0 in ordine di importanza per il sottoscritto, in un uso quotidiano!

deedede

  1. Design Unico
  2. Ottima fluidità del sistema
  3. Fluidità animazioni eccellente
  4. Notifiche sulla lockscreen
  5. Heads-up notification
  6. “OK Google!” in qualsiasi schermata ed a schermo spento
  7. Centro notifiche e comandi migliorato
  8. Switch automatico WI-FI / 3G
  9. Gestione notifiche e volumi più profonda
  10. App recenti rimangono dopo il riavvio
  11. Presenza multi utente
  • Design Unico

bvptlbwutqxulzvrcqk7 Android-5.0-Lollipop-Material-Design android-5-lollipop you-can-really-see-the-influence-of-material-design-in-the-app-drawer-notice-how-app-icons-look-as-if-they-were-drawn-on-paper unnamed (click per ingrandire)

Finalmente una versione di Android bella da vedere! Con il nuovo Material Design che è “unico” in tutti i sensi: sia perché è completamente nuovo, sia perché tutti gli anfratti di Android sono stati ridisegnati o ritoccati. Ai colori sfumati di iOS 7 si risponde con colori pieni e con ombre nette, che creano degli illusori livelli di profondità. La sorpresa maggiore sono stati però gli sviluppatori di app terze, che hanno aggiornato già numerose applicazioni portandole in linea con lo stile Material. Su un centinaio di app sul mio telefono io ne ho contate una ventina già aggiornate graficamente, più un’altra ventina considerando quelle di Google!

  • Ottima fluidità del sistema

Senza titolo-7 (fonte: androidworld.it)

Solo i pazzi si ricorderanno che lo scorso anno avevo apprezzato molto l’ottimizzazione di Android 4.4 kitkat che portava ad avere addirittura più ram libera nel sistema, miracolosamente anche quest’anno è stato fatto un ottimo lavoro dal punto di vista della reattività e della fluidità. La ram utilizzata è la stessa di prima, ma i cambiamenti si percepiscono nettamente, tutto è più fluido rispetto a kitkat! La cosa impressionante è che il numero di app o schede aperte non sembrano influire minimamente sul sistema: averne aperte 0 oppure 30 non porta cambiamenti nella fluidità. (Ho provato ad aprirne fino a 50, contate, e comunque non c’erano grandi rallentamenti).

  • Fluidità animazioni eccellente

(Vi invito a dare uno sguardo al video in fondo alla pagina dove sono mostrate a rallentatore alcune tra le principali animazioni di Lollipop)

Oltre al nuovo design, questo è l’OS delle animazioni! Ce ne sono davvero una valanga dappertutto, per ogni pressione sullo schermo, ed anche per le più piccole azioni. Fin dalla presentazione erano sembrate molto belle , ma io ero scettico. In passato dove possibile disattivavo le animazioni poiché spesso rallentavano il telefono e lo facevano scattare non poco. Questa volta però l’ottimizzazione è stata perfetta! Nexus 4 non è più un top di gamma come hardware, ma anche sul Nexus 4 le animazioni non hanno problemi!

  • Notifiche sulla lockscreen

android-l-lockscreen-notifications Android-Lollipop-on-the-Moto-X-2014-1 lock-screen-notifications (l’ultima immagine è un confronto tra i due sistemi operativi)

é una funzione introdotta anni fa su iOS. Meno male che quando si prende spunto, ultimamente, sia Apple che Google prendono il meglio l’uno dell’altra (anche Apple con iOS 8 ha introdotto molte novità presenti da tempo in Android). Detto questo, le notifiche funzionano molto bene. Doppio tap per andare all’app e swipe per cancellarla, semplice.

  • Heads-up notification

get-new-android-l-heads-up-notifications-your-nexus-5-other-android-device.w654 heads-up-final-450x240 08-android-50-heads-up-notifications-100530529-large.idgewhatsapp-headsup

Funzione, questa volta, introdotta contemporaneamente su iOS 8 e su Android 5.0 Le notifiche delle applicazioni che lo implementano, verranno visualizzate in alto sullo schermo (come si vede nelle immagini). Se lo sviluppatore vorrà, potrà anche inserire la possibilità di compiere azioni veloci dalla notifica.

  • “OK Google!” in qualsiasi schermata ed a schermo spento

134380869480230

Finalmente con Lollipop anche in Italia è arrivata la possibilità di utilizzare il comando “OK Google!” per accedere alla ricerca vocale di Google Now, da qualunque schermata e anche a schermo spento. Finalmente una funzione che aspettavano in molti da tanto tempo! (i problemi che ho trovato li vedrete invece più sotto).

  • Centro notifiche e comandi migliorato

09-android-50-notification-panel-100530532-large.idge Android-L-Quick-Settings-DND

Il centro notifiche è stato completamente rivisto. In meglio. Le notifiche sono tutte su sfondo bianco in una tendina trasparente, che lascia vedere lo schermo al di sotto. La novità è che tirando una seconda volta verso il basso dall’alto le notifiche vengono schiacciate verso il basso e si apre il menù dei comandi rapidi, da cui si può anche accedere al controllo della batteria, alle impostazioni e al menù del multi utente. In generale è tutto un po’ più comodo rispetto a prima.

  • Switch automatico WI-FI / 3G

Android-Lollipop-wifi-

Se lasciati attivi dalle impostazioni il wi-fi e il 3g si alterneranno automaticamente quando uno o l’altro non riescono a connettersi. In generale questa è una funzione davvero comoda, ma è necessaria una certa attenzione quando sotto un wi-fi instabile si sta, per esempio, guardando un video, se dovesse cadere il segnale ed inserirsi il 3G si brucerebbero i dati al volo. Li si può comunque disattivare a mano dai quick settings nella tendina notifiche evitando che si attivino del tutto.

  • Gestione notifiche e volumi più profonda

android-lollipop-priority-interruptions

Premendo il tasto volume si aprirà un menù particolare, è la nuova gestione del volume e delle notifiche combinata. La normale barra del volume serve, come sempre, a gestire il volume di suoneria + notifiche. “None” “Priority” e “All” sono invece i pulsanti per gestire le “interruzioni” (notifiche). Su “All” tutte le notifiche arriveranno normalmente al volume impostato sopra; su “priority” arriveranno solo le notifiche delle app, impostate dall’utente, al volume impostato sopra; mentre su “None” il volume si azzererà automaticamente, senza poterlo cambiare, e nulla ci disturberà (nemmeno le sveglie…). Tutto può anche essere impostato anche solo per un certo lasso di tempo. Complicato? Sì posso capirvi, ma una volta capito diventerà molto comodo.

  • App recenti rimangono dopo il riavvio

androidpit-recent-apps-teaser 24-android-5.o-lollipop-recent-apps-300x533 AndroidPIT-Lollipop-KitKat-recent-apps (l’ultima immagine è un confronto con la precedente versione)

Scelta curiosa questa e che poteva far paura senza una buona ottimizzazione, che però c’è! E la quantità di app aperte, come ho detto, non crea problemi. Quindi se il telefono si dovesse spegnere per la batteria, dopo il riavvio, le app che stavamo usando saranno ancora lì come prima! Il numero di app visibili è tra l’altro aumentato, rendendo più facile recuperare un’app usata qualche minuto prima.

  • Presenza multi utente

Multi-user-lollipop-1

Possibilità di creare “partizioni” per diversi utenti collegati con diversi account Google e quindi con diverse app installate nel loro “profilo”. In alternativa si può usare un profilo “ospite” senza altre app se non quelle di sistema. Utile per chi ha figli sicuramente. Per un ragazzo sicuramente meno.

wfcwew

  1. Durata batteria diminuita
  2. Mancata ottimizzazione di alcune app
  3. Non più widget nella lock screen
  4. Manca un “chiudi tutte le app recenti”
  5. Qualche piccolo bug va corretto
  6. (forse) Google Now + Ok Google da sistemare
  • Durata Batteria

battery android-5-lollipop-batteria-informatblog 11-android-5.0-lollipop-battery-568x506

Android 5.0 era stato presentato con la promessa di una migliore gestione della batteria attraverso “Poject Volta”, una serie di processi interni che miravano proprio a migliorare l’autonomia. Considerando questo, vedere la batteria peggiorare di circa un 10 / 15 % con questa release di Android fa certamente storcere il naso. Non si capisce ancora se il problema sia completamente legato al sistema o al punto successivo della lista, cioè le app di terze parti, non si sa nemmeno se il problema verrà risolto a breve con una versione 5.1. Potrebbe essere di sì per entrambe le domande, quello che è certo per ora è solo che la batteria è peggiorata.

  • Mancata ottimizzazione di alcune applicazioni

swiftkey-android-lollipop-material-design

Ho detto tra i punti positivi che molte app sono state aggiornate introducendo un design in linea con quello del sistema, questo non significa che siano state anche ottimizzate per la nuova versione. Alcune app sono ancora palesemente non ottimizzate per Lollipop, una su tutte la tastiera Swiftkey che appena aggiornato il sistema è peggiorata nettamente, ma anche altre sarebbero da migliorare, come Camera zoom, Light flow, Clean master ecc. Il fatto è che il maggiore consumo di batteria potrebbe essere dovuto a questo. Potrebbe, ma comunque dopo ormai quasi due settimane dal rilascio di 5.0 almeno alcune applicazioni tra le più famose avrebbero dovuto essere aggiornate come si deve.

  • Non più widget nella lock screen

lockscreen-widgets2-650x360 lockscreen-widgets1-650x360 lockscreen-widgets1 (esempi dei precedenti widget nella lockscreen)

Se da un lato la schermata di blocco è stata migliorata con le notifiche, dall’altro è stata privata dei widget che si potevano aggiungere in alcune pagine sulla sinistra dello sblocco. Scelta che non condivido molto visto che le app valide per questo scopo c’erano, anche se ammetto che non era una funzione molto utilizzata (anche io non ne usavo più di due).

  • Manca un “chiudi tutte le app recenti”

3-quick-easy-ways-close-all-recent-apps-once-your-nexus-7.w654 close active apps in Galaxy S5 Clear-Recent-Apps-Button-Nexus-5-KitKat

Col fatto che le app rimangono tra le recenti anche dopo il riavvio, il numero di applicazioni aperte contemporaneamente sale molto in fretta, ripeto che questo non crea particolari problemi di fluidità, ma si sente la mancanza di un pulsante per chiudere assieme tutte le applicazioni aperte.

  • Qualche piccolo bug va corretto

lollipop-bugs

La release non è proprio perfetta, in giro per il sistema si trova qualche bug (nessuno che impedisca l’utilizzo quotidiano), dopo l’uscita di Lollipop su internet sono piovute le segnalazioni di questi piccoli bachi, che necessitano di un fix con una versione 5.1 magari. Aggiungo che la modalità “nessuna” interruzione, che ho spiegato prima, non fa suonare nemmeno le sveglie… cosa assurda per una modalità silenziosa da impostare per esempio la notte. per correggere queste cose una versione 5.1 serve.

  • (forse) Google Now + Ok Google da sistemare

collage-OkGoogle.jpg

Su quest’ultimo punto non so se posso esprimermi perché il mio telefono attualmente è craccato e forse il problema dipende da quello, ma quando entro in google now per farmi riconoscere la voce, che poi servirà ad attivare lo schermo con la frase “ok google”, l’applicazione non sente la mia voce e si ferma su “in ascolto”. Il problema è che un paio di volte ha funzionato, poi però ho perso l’input vocale e attualmente non riesco ad attivare l’opzione (che per me sarebbe stata una delle novità più importanti di lollipop!). Prendete quello che ho detto con le pinze, perché ripeto, potrebbe dipendere dal mio telefono craccato. Se così non fosse Google dovrebbe rimediare, invece al più presto.

(Ci sono altre novità introdotte nella nuova release di Android, se siete curiosi digitate “Android 5.0 lollipop changelog” su google per perdervi anche nelle più piccole novità)

(ed ecco il video delle animazioni in slow motion di cui parlavo nella sezione dei pro)

Sei arrivato fin qui dopo che hai letto tutto? Non ci credo! torna subito su e rileggi tutto!

… hai davvero letto tutto??? ah beh in questo caso —> thumbsupcomputerkid