Il LUSSO di Apple, la CONVENIENZA di Android (Parte 2)

Standard

Android-Apple-battle

– continua dopo la prima parte, se te la sei persa clicca QUI

…Samsung ci ha provato a fare un buon lavoro, sapeva di doversi giocare tutto, e a mio parere ha fatto quello che doveva fare: ha impressionato molti, ma il boom di vendite che ci si aspettava non è arrivato, rimanendo in linea con quello dei predecessori. Quindi un prodotto “eccezionale” anche per quella fascia (che qualitativamente si può forse definire il migliori smartphone Android mai prodotto), ha prodotto vendite soltanto “normali”.

Samsung_GalaxyS6_edge7

Decisamente versano in condizioni peggiori HTC e Sony. La prima ha proposto una semplice copia dell’HTC M8 dello scorso anno, ma più potente, che ha venduto la metà del predecessore, Sony invece non lo ha proprio presentato il suo top di gamma,(Xperia Z4) o meglio, lo ha fatto solo in Giappone, nel resto del mondo arriverà tra qualche giorno con il nome di Xparia Z3+ per confondere ancora di più le idee di una serie già abbastanza disgraziata.

onem9444.0 screen_shot_2015-04-20_at_11.37.55

Anche l’ultimo Nexus 6 era a tutti gli effetti un top di gamma, e conosciamo tutti l’accoglienza glaciale che ha avuto soprattutto dagli appassionati, per colpa soprattutto del prezzo e dei suoi 6”.

Insomma sembra che i telefoni più costosi non se la passino per niente bene.

A parte uno: iPhone.

maxresdefault

Schermata-2015-02-26-alle-11.44.07-614x675Apple sta facendo una cosa molto molto saggia negli ultimi anni, da quando c’è Cook al comando, sta accontentando le richieste di numerosi consumatori, avendo però la cura di dare sia un colpo al cerchio sia un colpo alla botte.

Così abbiamo degli iPhone più grandi, come molti chiedevano e addirittura un phablet, ma comunque molto costosi, un prodotto valido come Apple watch, ma che obbliga a comprare il cinturino a parte sborsando una cifra esagerata per quelli in metallo, un nuovo Macbook bellissimo e leggerissimo, ma con una sola porta usb, un processore non molto potente e che costa 1300$.

Insomma, Apple intelligentemente sta sempre più puntando ad offrire prodotti hardware e software che rispondono alle esigenze del consumatore, ma rivolti alla fascia High End, alla fascia dell’estremamente costoso, rafforzando sempre di più l’aura di status symbol che da numerosi anni la circonda e la aiuta tanto nelle vendite.

Come ho anticipato nel titolo quindi, quello che sto osservando è una progressiva perdita di importanza dei telefoni “flagship” dei vari produttori Android schiacciati da telefoni che costano centinaia di euro in meno (a volte anche 500€), e che offrono un’esperienza d’uso che poco ha da invidiargli. D’altro canto Apple approfitta di questa sconfitta dei top di gamma Android creando buoni prodotti che mirano a rubare clienti da questa fascia Android: insomma Apple si pone sempre di più come brand “di lusso” (fin troppo a mio parere), ma almeno lo sta facendo in modo intelligente.