I nexus saranno gli iPhone di Google? Pro & Contro

Standard

iphone_6s_vs_nexus_6p_thumb800

Negli ultimi giorni sta facendo il giro del web la notizia secondo la quale dal 2017 google non affiderà più la realizzazione dei terminali Nexus a terze parti (Samsung, LG, huawei, HTC) ma controllerà lei stessa anche la fase di progettazione e costruzione, trasformando in effetti i terminali Nexus nei suoi “iPhone”.

Ci sono parecchi pensieri che mi sono venuti in mente leggendo di questa possibilità, alcuni positivi e altri negativi, direi di iniziare dai negativi

Continua a leggere

Esperienze: come cambiare la batteria e vivere felici

Standard

vlcsnap-2014-09-24-21h25m04s251

Qualche giorno fa stavo cercando un caricabatterie da auto su eBay. Alla fine ho acquistato una nuova batteria e un kit per aprire l’iPhone. Il tutto per la modica cifra di €10,99. Spedizione inclusa. Tra l’altro il venditore sostiene che sia da 2640 mAh. Sarà da verificare l’effettivo miglioramento. Vi racconto comunque la mia esperienza.
Continua a leggere

Non è più la stessa Apple

Standard

Leadership-Change-at-Apple1

Iniziò tutto con un iPod touch 4, il mio primo “dispositivo mobile” da lì iniziai ad appassionarmi al mondo della tecnologia “smart”.

Ma l’amore con l’iPod touch non durò molto, un annetto circa, dopodichè iniziai ad annoiarmi visto che tutto quello che facevo era solo divorare giochi, cambiare sfondo e disposizione delle icone.

Intento mi avvicinavo a Youtube e scoprivo i canali di recensori di smartphone. Non andavo oltre la conoscenza di Apple e Samsung.

Iniziai a seguire Telefonino.net e le recensioni di Andrea Galeazzi. Lì ci fu la rivelazione. Continua a leggere

Utili app per iPhone

Standard

imageSe hai un iPhone la scelta di app sullo store è praticamente infinita e Apple fa sempre più fatica a mettere in risalto le applicazioni che vale la pena scaricare sul proprio smartphone. Ho pensato quindi di elencare qui le applicazioni che potrebbero fare comodo e che io uso frequentemente. Premetto già che non sono elencate per importanza e che non tutte risulteranno utili, ognuno le scelga in base ai proprio interessi.

Continua a leggere

#1 S5, Apple e filosofeggiamenti

Audio

PodcastLogoRed

Allacciatevi le cinture signori e signore, questo è il nostro primissimo podcast. Certo, tra mille problemi tecnici, con uno Skype malfunzionante e con il fatto che uno di noi ha la erre moscia e l’altro ha la esse sibilante, ma ci abbiamo comunque messo tutto l’impegno possibile. A chiunque lo senta, speriamo vi piaccia!

Argomenti trattati: Samsung e aspettative sul Galaxy S5, cosa aspettarsi da Apple quest’anno e filosofeggiamenti vari.

Download o abbonati su

★ Il denaro non dorme mai

Standard

in-app-purchase-imore

L’App Store è stato uno dei fenomeni dell’ultimo periodo e ha macinato incassi da record anno dopo anno. Quando è stato aperto nel 2008, le applicazioni disponibili erano semplicemente gratuite o a pagamento. Nessun costo nascosto. I prezzi non sono mai stati per nulla esorbitanti, il tetto massimo che uno sviluppatore assennato poneva per la sua app era di dieci euro, anche se il prezzo chiave per rendere un app popolare e allo stesso tempo profittevole si è prefigurato essere fin dall’inizio attorno ai 79 centesimi ad applicazione, un prezzo irrilevante se pensiamo che Apple ha da sempre trattenuto il 30% degli incassi di un applicazione.

Continua a leggere