★ Il denaro non dorme mai

Standard

in-app-purchase-imore

L’App Store è stato uno dei fenomeni dell’ultimo periodo e ha macinato incassi da record anno dopo anno. Quando è stato aperto nel 2008, le applicazioni disponibili erano semplicemente gratuite o a pagamento. Nessun costo nascosto. I prezzi non sono mai stati per nulla esorbitanti, il tetto massimo che uno sviluppatore assennato poneva per la sua app era di dieci euro, anche se il prezzo chiave per rendere un app popolare e allo stesso tempo profittevole si è prefigurato essere fin dall’inizio attorno ai 79 centesimi ad applicazione, un prezzo irrilevante se pensiamo che Apple ha da sempre trattenuto il 30% degli incassi di un applicazione.

Continua a leggere